Il bello è disegnare tutto ciò che ti fa sentire libero    — Manzi

Antonio Manzi nasce a Montella (AV) il 15 marzo del 1953. Nel 1957 si trasferisce a Firenze, dove attualmente vive e lavora. Autodidatta, si avvicina giovanissimo alla pittura evidenziando doti straordinarie e prodigiose legate alla potenza del segno e del gesto. Dopo le prime esperienze dominate dall’espressione grafico-incisoria, in cui trova ampio spazio la tecnica della puntasecca, sviluppa abilità eccezionali nella ceramografia e successivamente nella scultura in bronzo e in marmo di piccolo e grande formato evidenziando, negli anni, una versatilità e un eclettismo stupefacenti (affresco, graffito, collage). La vis creativa del suo inconfondibile segno si è riavvicinata, negli ultimi tempi, ai territori della pittura con colori esplosivi, magnetici e luminosissimi.